Viaggio alla scoperta di Bressanone: la città offre piazze notevoli, luoghi ricchi di storia, belle chiese, musei interessanti. Ecco i nostri consigli per gli appassionati di cultura:

Il Duomo di Bressanone e il Chiostro

Il Duomo di Bressanone è l’emblema della città. La sua costruzione originaria risale all’anno 980. Dopo due incendi è seguita, nel 1200, la ricostruzione in stile romanico, con le tre navate e la facciata con i due campanili. Alla metà del diciottesimo secolo si è passati allo stile barocco, con affreschi di Paul Troger. L’altare è stato realizzato da Theodor Benedetti ed è uno dei più importanti esempi di altare in questo stile. Nella costruzione del Duomo sono stati usati 33 diversi tipi di marmo pregiato. L’adiacente chiostro rappresenta una delle più importanti opere d’arte dell’Alto Adige ed è famoso soprattutto per i suoi affreschi del periodo gotico.

Palazzo Vescovile con Museo Diocesano e Musei dei Presepi e giardini adiacenti

Il cortile del Palazzo Vescovile, con le sue logge rinascimentali, la facciata barocca e la chiesa interna col suo portale in marmo e la sua torretta, è sicuramente tra i più affascinanti dell’Alto Adige. Nel Museo Diocesano, in 70 sale, si trovano sculture e dipinti che risalgono al medioevo ed arrivano all’era moderna, il tesoro del Duomo, stufe in maiolica, mobili antichi, porcellane viennesi, e una cappella barocca. Di notevole attrazione è il Museo dei Presepi, con opere provenienti da tutto il mondo.
Non perdetevi gli splendidi giardini del Palazzo Vescovile; stagionalmente ospitano anche eventi a sorpresa.

Convento di Novacella
Il Convento di Novacella è uno dei più grandi del Tirolo e offre una serie di tesori: l’Abbazia romanica, la costruzione che richiama Castel Sant’Angelo, il Chiostro gotico con i suoi preziosi affreschi, la fontana con le otto meraviglie del mondo (l’ottava sarebbe Novacella), la biblioteca in stile rococò, nonché numerosi quadri di importanti pittori! Il mulino, l’impianto idraulico e la cantina dei vini indicano inoltre l’importanza commerciale dell’Abbazia. Il Convento ospita ancora oggi dei frati Canonici Agostiniani ed è senza dubbio da visitare.

Castello di Velturno
Il Castello di Velturno è molto importante nel suo genere, soprattutto dal punto di vista storico. Risale al 1580 e fungeva da residenza estiva del Principe Vescovo di Bressanone Johan Thomas von Spaur. La sua straordinarietà sta meno nell’aspetto architettonico che negli interni. Le dieci stanze sono ornate da arazzi ed affreschi, e nel complesso il Castello è una delle residenze rinascimentali meglio tenute nell’arco alpino.

Messner Mountain Museum
Sulle tracce della montagna e del leggendario scalatore Reinhold Messner, potete visitare gli MMM-Messner Mountain Museum! La serie comprende 5 musei in 5 località diverse. Noi consigliamo il MMM di Firmiano, presso Bolzano, il MMM del Castello di Brunico e quello del Plan de Corones .

Il Tesoro di Loreto nel Museo Civico di Chiusa
Il famoso Tesoro di Loreto lo potete visitare nel Museo Civico di Chiusa.
Il ricco tesoro, costituito da paramenti ecclesiastici, oggetti religiosi, quadri ed altri pezzi preziosi, è opera di pittori ed artisti-artigiani italiani e spagnoli del XVI e XVII secolo.

Museo mineralogico di Tiso
Al museo mineralogico di Tiso potete ammirare le famose sfere di Tiso, cristalli di montagna ed altri minerali. Nei mesi estivi i bambini possono andare alla ricerca di minerali con Paul Fischnaller!

Museo Miniera di Monteneve-Ridanna
La più alta miniera d’Europa è quella di Monteneve, presso Ridanna! Qui, in una galleria lunga 200 metri, vengono mostrati i vari metodi di estrazione dal medioevo fino ai nostri giorni, con un impianto risalente al 1920 ed ancora oggi funzionante, proprio per dare un’impressione realistica del lavoro in miniera. La visita può richiedere qualche ora: un’esperienza molto interessante.

Museo etnografico a Teodone
Secondo l’atlante ADAC, il Museo etnografico di Teodone è tra i più belli d’Europa. Su una superfice di 4 ettari, all’aperto, si possono ammirare vecchi masi, officine artigianali, vari tipi e forme di case che rappresentano la stratificazione della società contadina.

Planetarium e osservatorio
Nel Planetarium di San Valentino in Campo viene presentato l’universo con l’ausilio di strumenti di alta precisione , in 3D, ed il tutto è accompagnato da un elaborato sistema audio. Grazie ad uno schermo di 8 metri, a forma di cupola, e ad una combinazione a 360 gradi di “fulldome 3D” e stereofonia, i visitatori possono come trasferirsi nel cosmo. Nell’osservatorio Max Valier, sopra San Valentino in Campo, avete la possibilità di ammirare le stelle.

Museo archeologico altoatesino (Ötzi)
Uno dei più noti abitanti dell’Alto Adige lo trovate nel museo archeologico di Bolzano...Ötzi! L’uomo trovato nel ghiaccio è, con i suoi 5.300 anni, la più vecchia mummia di un ghiacciaio al mondo! Accanto alla mummia, risalente all’età del bronzo, si trovano altri reperti dell’epoca!